RaffadaliNotizie

Querelle acqua, solidarietà e appoggio al sindaco Silvio Cuffaro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di AgrigentoNotizie

Esprimo tutta la mia solidarietà al Sindaco Cuffaro e appoggio il suo operato nella querelle dell'acqua . Il sig. sindaco ad agosto 2019 mi ha concesso i locali auditorium biblioteca comunale in quanto promotore della nascita di un comitato civico per il ritorno all acqua pubblica. A settembre ha concesso allo stesso Comitato un consiglio comunale aperto dove è stato deliberato il ritorno all'acqua pubblica cioè azienda consortile e il blocco tariffa a consumo applicata in maniera disparitaria...il 27.09.19 ha votato in seno all'ATI per l'azienda pubblica. Nell'attesa ha emesso un ordinanza temporanea di riappropiazione reti idriche al fine di risolvere tutti i problemi noti ai cittadini: turni lunghi disparità perdite idriche ecc. La questione è nota a tutti vi è stato un ricorso da parte prefettura al TAR e attendiamo l'esito a maggio..... Il 03.11.19 ha concesso al comitato civico l'uso dei locali aula consiliare per un assemblea cittadina aperta a tutti per trattare e discutere sulla querelle dell'acqua dove i cittadini erano indignati per il dispiegamento di forze attuato al fine di garantire l'installazione dei contatori idrici senza che nessuno ha preso in considerazione il perché i cittadini onesti raffadalesi si opponevano a ciò... I motivi di tale rigetto verso il montaggio misuratori è perché in tutto il paese da decenni i turni di erogazione erano superiori a 10 giorni e molti miei concittadini pur pagando erano costretti ad approvvigionarsi a proprie spese al fine di garantire il liquido vitale alle propria famiglia... Si assisteva quotidianamente a cicliche perdite idriche in tutto il paese anche in periodi di lunghi turni distribuzione.... Si è creata una situazione tragicomica di disparità di trattamento dove senza avere montato i misuratori a tappeto hanno fatto partire la tariffa a consumo nonostante l'ATI si era espressa già due anni fa il 23.02.18 E dove chi pagando a consumo veniva servito come i forfettari con lunghi turni distribuzione .. Per questo i Raffadalesi si sono sempre opposti al misuratore idrico con queste condizioni offerte dal gestore... Noi non capiamo il perché il gestore non adempie alle disposizioni organo controllore Mi riferisco a quella del 11.10.19 visto che allo stato attuale la situazione di normalizzazione è ancora lunga e si protrarrà ancora la gia ventilata e grave disparità di trattamento tariffario attuata nello stesso paese...... attendiamo la nuova costituzione azienda pubblica al fine di risolvere tutti i problemi ed avere un servizio più efficiente ed economico... Tenendo a cuore la sorte dei lavoratori di girgenti acque affinché traghettino nel nuovo gestore al fine di garantire vista l esperienza la garanzia della buona continuità servizio ... A noi cittadini interessa togliere il lucro ai padroni non fare disoccupati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento