RaffadaliNotizie

Acqua pubblica: il prefetto "convoca" il sindaco Silvio Cuffaro

"L’auspicio è quello che emerga una sostanziale unità di intenti, finalizzata alla definizione di comuni obiettivi volti al superamento delle attuali criticità e al miglioramento della qualità e dell’economicità del servizio"

Cuffaro e Caputo

A seguito della decisione unilaterale del sindaco di Raffadali Silvio Cuffaro che, con un’ordinanza di suo pugno, ha deciso di avocare all’ente comune la gestione del servizio idrico, togliendolo così al gestore privato Girgenti Acque, accusato di gravi inadempienze, il prefetto di Agrigento Dario Caputo ha deciso di convocare una riunione con i massimi rappresentanti del comune di Raffadali.

È lo stesso sindaco Cuffaro che in una nota comunica la decisione del prefetto. “Lunedì 7 ottobre, per volontà ed esplicita richiesta di Sua Eccellenza il Prefetto di Agrigento, Dario Caputo, si terrà una riunione operativa per definire la delicata questione del passaggio del servizio idrico dall’ex Girgenti Acque al comune di Raffadali.

La definizione di tale incontro con Sua Eccellenza il Prefetto di Agrigento – dichiara Silvio Cuffaro – a cui va il mio personale ringraziamento, risulta necessaria per scongiurare ogni eventuale problema di ordine pubblico, viste le aspettative dei miei concittadini che all’unisono chiedono il ripristino della gestione dell’acqua pubblica quale prerogativa indiscutibile n capo al comune.

L’auspicio – aggiunge Cuffaro – è quello che emerga una sostanziale unità di intenti, finalizzata alla definizione di comuni obiettivi volti al superamento delle attuali criticità e al miglioramento della qualità e dell’economicità del servizio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’obiettivo – conclude Cuffaro – è quello che si arrivi a formulare, congiuntamente, un nuovo piano di utilizzo delle risorse idriche, idoneo a garantire assoluta autonomia al comune di Raffadali nel reperimento delle fonti e si assicuri, in condizioni di maggiore economicità e di garantita parità di diritti, la continuità dell’erogazione dell’acqua e il pieno rispetto dei parametri ambientali e sanitari”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento