RaffadaliNotizie

Raffadali, in chiesa Madre si ricorda il Beato Francesco Spoto

Subito dopo la concelebrazione sarà presentato il volume: “Fuga verso la croce”, di Salvatore Falzone (edizioni Paoline 2015)

Spoto e Cufaro

Stasera 24 settembre, nella Chiesa Madre di Raffadali, si ricorderà la testimonianza del Beato Francesco Spoto, martire in Congo. 

Il quarantenne padre Spoto, Superiore Generale della Congregazione dei Missionari Servi dei Poveri (fondata dal Beato Giacomo Cusmano), nato a Raffadali l’8 luglio 1924, muore a Biringi in seguito alle percosse subite dai simba (i “leoni”, cioè i rivoltosi congolesi) il 27 dicembre 1964.

  La Comunità ecclesiale di Raffadali vuole ricordarlo nella memoria liturgica, fissata dalla Santa Sede per il 24 settembre, con una solenne concelebrazione che si terrà in Chiesa Madre alle 19. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Subito dopo la concelebrazione, sempre in Chiesa Madre, sarà presentato il volume: “Fuga verso la croce”, di Salvatore Falzone (edizioni Paoline 2015), con il contributo di Fiorella Tuttolomondo (operatrice culturale), del parroco Don Giuseppe Livatino, di padre Francesco Panzera e dell’Autore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'università: "Calo dei contagi, l'epidemia in Sicilia finirà prima che altrove"

  • Aveva febbre e diarrea: morto un ghanese 20enne, scatta il protocollo sanitario per Covid-19

  • Favara saluta Lorena con i lenzuoli bianchi, i familiari del presunto omicida: "Persa una figlia"

  • L'epidemia da Coronavirus si allarga: primi contagiati a Naro e Ravanusa

  • Secondo tampone positivo in meno di 24 ore a Ravanusa: è un focolaio diverso, per l'Asp gli infetti sono 85

  • Rientra in città dal Nord e in famiglia scoppia il parapiglia: accorre la polizia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento