RaffadaliNotizie

Vince l’Angelo Cuffaro a San Cataldo, pari dell’Atletico in casa col Gemini

La squadra di Longo è stata capace di violare (3 a 4) il terreno della Masterpro di San Cataldo dove tutte le squadre fin qui erano uscite sconfitte, una vittoria che dà morale ai giallorossi che adesso hanno ben sette punti di vantaggio sulla sesta in classifica

Cuffaro Raffadali

Potrebbe essere stata quella odierna la giornata decisiva per dirimere la questione relativa al quinto posto, l’ultimo che dà diritto a disputare i play-off e che era in disputa tra le due raffadalesi.

Una giornata che in teoria era favorevole alla squadra del presidente Lo Mascolo e che invece si è rivelata forse decisiva per l’allungo dei giallorossi.

La squadra di Longo è stata infatti capace di violare (3 a 4) il terreno della Masterpro di San Cataldo dove tutte le squadre fin qui erano uscite sconfitte. Una vittoria che dà morale ai giallorossi che adesso hanno ben sette punti di vantaggio sulla sesta in classifica.

Ed è proprio l’Atletico che occupa questa posizione dopo aver sciupato l’occasione quantomeno di rimanere in scia dei cugini, facendosi fermare sullo 0 a 0 dal Gemini dell’ex Nicola Serio.

A sei giornate dalla conclusione e con diciotto punti ancora in palio è ancora tutto possibile, ma l’impressione è che i risultati odierni avranno un peso decisivo sui verdetti finali.

Potrebbe interessarti

  • Come proteggersi dalle zecche

  • Formiche in casa: rimedi naturali per eliminarle

  • Come eliminare la puzza di sigarette dai nostri ambienti domestici

  • Tipe da spiaggia: cosa mi metto?

I più letti della settimana

  • L'esplosione del mercato di Gela, c'è una vittima: si aggrava la posizione del commerciante di Grotte

  • "Adesca ragazzina e tenta di avere un rapporto orale", la scatola nera dell'auto per smentire la vittima

  • Bimbo di 12 anni rischia di annegare, tre bagnini lo portano in salvo

  • Uccise il giudice Livatino, Pace torna a Palma con un permesso speciale

  • Tagliati 80 alberi d'ulivo, agricoltore nel mirino

  • "Nascondevano una pistola con matricola abrasa e cartucce", arrestati zio e nipote

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento