Raffadali Today

Il Raffadali rifila un netto 4 a 0 alla Gattopardo giocando in dieci per un'ora

L'espulsione di Sciacca al 35' del primo tempo ha costretto i gialloverdi a soffrire più del dovuto e del preventivato, ma alla fine la vittoria non è sfuggita

Santangelo

Secondo 4-0 consecutivo per il Raffadali, dopo quello di domenica scorsa contro il Ribera. Vittoria ineccepibile nei confronti di un avversario che ha giocato con grinta e cattiveria (forse eccessiva), ma rivelatosi inconsistente, nonostante abbia giocato in superiorità numerica per circa un’ora.

Il pressing asfissiante degli ospiti è servito solo a ritardare il primo gol giunto al 23’ grazie al tap-in vincente di Lodato che ha ripreso una respinta del portiere su punizione di Priolo. Al 35’ l’episodio controverso e contestatissimo che ha portato all’espulsione di Sciacca e di Valenti, seduto in panchina. Entrambi salteranno la sfida di domenica a Canicattì.

Nei minuti di recupero è arrivato poi il raddoppio di Santangelo abile a girare di testa in rete sul corner di Priolo. Il Raffadali gioca in dieci ma in campo non si avverte. Al 61’ è Montana a chiudere definitivamente il match con un bel destro al volo con traiettoria a spiovere che si insacca sul secondo palo alla destra di Savaia.

Poi è Vitrano a provare in tutti i modi di andare in gol, ma ci riesce soltanto al 90’ deviando in rete da pochi passi un perfetto assist di Lodato dalla sinistra.

In uno dei match più facili in assoluto della stagione, il Raffadali è riuscito a complicarsi la giornata rimediando due espulsioni piuttosto misteriose.

A Canicattì, domenica prossima il Raffadali ci andrà con gli uomini contati. Quasi sicuramente non sarà la sfida che deciderà il campionato, ma non perdere mai dalla squadra dominatrice del torneo poteva essere una bella soddisfazione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Concessioni edilizie e tangenti, intrecci tra massoneria e mafia: il racconto choc del pentito Tuzzolino

    • Cronaca

      A Londra durante l'attentato, l'agrigentino: "Tutti mi dicono di tornare, ma io resto"

    • Sciacca

      Ha paura del cane, sessantenne prende la pistola e gli spara

    • Cronaca

      VIDEO | I reperti dell'antico teatro trovano casa, Caliò: "Gli scavi? Riprenderanno presto"

    I più letti della settimana

    • "Rosario Livatino il giudice santo", si presenta il libro del magistrato vittima della mafia

    • Cento studenti alla scoperta della storia e del patrimonio di Raffadali 

      Torna su
      AgrigentoNotizie è in caricamento