RaffadaliNotizie

Concluso con una festa il campus estivo comunale “E-State con noi 2019”

Presente alla manifestazione anche il sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro che ha sottolineato come, ancora una volta, la collaborazione tra privati e comune riesce a ottenere dei risultati importanti e altrimenti irrealizzabili senza questa partnership

i ragazzi del campus

Si è svolta nella palestra comunale del plesso Garibaldi la manifestazione di chiusura del campus estivo per ragazzi voluto dall’assessorato ai servizi sociali per venire incontro alle esigenze delle tante famiglie che hanno i genitori entrambi impegnati col lavoro.

Presente alla manifestazione anche il sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro che ha sottolineato come, ancora una volta, la collaborazione tra privati e comune riesce a ottenere dei risultati importanti e altrimenti irrealizzabili senza questa partnership.

È già accaduto per la realizzazione di alcune strade periferiche e non ultimo per l’ottima riuscita della kermesse “Du jorna o’ Vitanu” della scorsa settimana, così come questo campus, realizzato grazie anche al contributo delle famiglie.

“È stato un successo – ha dichiarato l’assessore ai Servizi sociali, Giovanna Vinti – sotto ogni aspetto, visto che siamo riusciti a coinvolgere circa cento ragazzi che per un mese e mezzo hanno frequentato la palestra del Garibaldi.

A conclusione – ha aggiunto l’assessore Vinti – mi preme fare alcuni ringraziamenti a tutte quelle persone che quotidianamente si sono impegnati per la riuscita del campus. Vorrei iniziare dai ragazzi del servizio civile comunale, impegnati nel progetto “Tic tac” che hanno animato il programma e seguito i ragazzi nelle varie attività.

E poi tutti i dipendenti comunali impegnati, in particolare le addette alla refezione scolastica che si sono occupate della custodia e vigilanza dei locali, l’economo Teresa Oliva, la dirigente dei servizi sociali Viviana Panarisi e la sua collaboratrice dedicata al progetto, Graziella Iacono, la Dirigente scolastica Silvana Spirio e il suo vice Dino Alonge e il personale Ata. E poi ancora la Capit che con Antonella Vecchio ci ha spalleggiati ogni giorno e la responsabile dell’ufficio staff del sindaco Francesca Gentile che con la sua fattività e abnegazione ha permesso tutto ciò.

Un grazie particolare alle famiglie che, con il loro contributo di 35 euro, praticamente meno di un euro al giorno, ci hanno consentito di offrire loro questo servizio che è stato molto apprezzato.

La festa di chiusura – ha concluso l’assessore Giovanna Vinti – è stata un degno epilogo dei circa quaranta giorni di attività, i ragazzi che si sono impegnati nelle varie attività hanno offerto un saggio delle capacità acquisite con esibizioni di canto, danza e recitazione, c’è stata poi la premiazione del torneo di calcetto e di tutte le attività svolte, con la sorpresa finale del video che ha sintetizzato tutto il campus emozionando tutti i presenti. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Moto ape contro camion sulla statale 115, muore ottantottenne

  • "Temevo di essere ucciso ma ho detto no al rientro in Cosa Nostra", Quaranta si racconta a Rebibbia

  • Trovato morto in casa e con strani segni sul corpo, è mistero sulla morte di un 69enne: Procura dispone autopsia

  • Matrimonio show per un'empedoclina: in chiesa sopra un carretto siciliano

  • "Occupazione abusiva di suolo pubblico", guai per una pizzeria della città

  • Incidente sulla statale 123, uomo perde controllo dell'auto: estratto dalle lamiere

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento