RaffadaliNotizie

Cinema: il progetto sociale Yabo, girato a Raffadali, protagonista al Festival di Taormina

Il progetto è stato realizzato dal regista Vito Oliva presidente dell'associazione onlus Cinemart social Accademy che dopo tanti sforzi sta riuscendo finalmente a concretizzare i primi risultati con il suo cinema sperimentale

Yabo

La Cinemart Social Accademy ha partecipato al festival cinematografico di Taormina proiettando il suo primo progetto sociale girato interamente al Villaggio della gioventù di Raffadali.

Il progetto, autore Fabio Schilingi di Milano, è stato realizzato dal regista Vito Oliva presidente dell'associazione onlus Cinemart social Accademy  che dopo tanti sforzi sta riuscendo finalmente a concretizzare i primi risultati con il suo cinema  sperimentale, con alcuni attori raffadalesi tra cui Nicolò Bruno, Luigi Lombardo, Gerlando Meli, Maria Casalicchio, Concetta Collura, Vincenzo Sciara e con Giulia Pennisi, Viola Oliva, che hanno precedentemente partecipato al film "Storia di un boss revolution" attualmente in fase montaggio.

E grazie anche ad altri attori come il protagonista Michele Caffarella,  Frank Caffarella di Trani, Anna Teresi di Palermo, Roberta Arnone di Caltanissetta, Gelo Gulino di Cattolica Eraclea, Antonio San Filippo e Ida La Torre di Canicattì, Sergio Messina di Trapani, Giacomo Buscemi di Menfi, Salvatore Vaccaro, Salvatore  D Agostino e Emanuela Baccarella di San Biagio  Platani, Angy Battaglia e Luisa  Scanno di Barletta, e ancora Alfonso Maria Chiarenza di Gallarate, Miriam Bonaccorso di Giarre e lo stesso regista Vito Oliva.

Il presidente Vito Oliva ringrazia Il sindaco Silvio Cuffaro di Raffadali, l’arciprete Livatino, la farmacia Bellomo, La Saiv di Galvano, le forze dell'ordine di Raffadali, Claudio Gullotta per la gentile collaborazione e un ringraziamento in particolare a Michelle Curatolo per la sua grande ospitalità a Taormina e a tutti quelli che si sono messi a disposizione per la realizzazione del progetto. La colonna sonora del film sarà realizzata dal Maestro Filippo Ragusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • "Hanno incassato 80 mila euro su un prestito di 25, ma ancora volevano soldi": fermati due fratelli

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

  • Alberi e detriti per strada, il sindaco: "Non uscite da casa se non necessario"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento