RaffadaliNotizie

Traffico caotico? Rivoluzionata la circolazione stradale: ecco dove

La decisione è stata presa dal comando della polizia municipale per snellire la circolazione stradale e per garantire le condizioni di sicurezza

(foto ARCHIVIO)

Traffico caotico nelle vie Di Stefano, Genuardi e Crocifisso? D'ora in avanti, si cambia. A rivoluzionare la viabilità è stato il comando della polizia municipale di Raffadali. E lo ha fatto per snellire il traffico e per garantire le condizioni di sicurezza per i residenti. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In via Di Stefano, è stato deciso di istituire la direzione obbligatoria per quanti arriveranno dalla via Canale e il divieto di accesso dalle vie Porta Agrigento e Nazionale. Per via Genuardi è stata prevista l'istituzione della direzione obbligatoria intersezione via Nazionale e il divieto d'accesso per quanti arriveranno dalla via Canale. Su via Crocifisso viene, infine, istituita la direzione obbligatoria di svolta a destra intersezione con via Genuardi. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Agrigento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento