RaffadaliNotizie

“Cittadinanza Attiva”, conclusione del progetto provinciale sulla dispersione scolastica

Tra le altre cose, durante il convegno, si discuterà anche del nuovo progetto di riportare l’insegnamento dell’educazione civica in tutte le scuole

Manifesto convegno

L’assessorato alla Pubblica Istruzione del comune di Raffadali e l’Ambito territoriale per la provincia di Agrigento – ufficio V, hanno organizzato per giovedì alle 9, presso l’aula consiliare del comune di Raffadali in via Porta Agrigento, il convegno “Cittadinanza Attiva” che è la conclusione del progetto provinciale sull’inclusione e la prevenzione della dispersione scolastica.

Tra le altre cose si discuterà anche del nuovo progetto di riportare l’insegnamento dell’educazione civica in tutte le scuole.

Sono previsti gli interventi del sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro, del dirigente dell’ufficio V A.P.T. di Agrigento, Raffaele Zarbo e della responsabile provinciale dispersione scolastica ufficio V A.P.T. di Agrigento, Stefania Ierna.

Interverranno inoltre Antonio Vetro, direttore UOC Npia di Agrigento, Valerio Landri, direttore della Caritas diocesana di Agrigento e lo psicologo Nino Miceli.

A moderare il dibattito ci sarà Maurilio Lala dell’osservatorio locale per la dispersione scolastica “Rete 8”.

Potrebbe interessarti

  • L'arnica, un rimedio naturale a dolori e infiammazioni

  • Tre metodi a confronto per pulire il condotto uditivo

  • Il paddle, lo sport dei vip che è ormai diventato mania

  • Il caffè è buono e fa bene

I più letti della settimana

  • "Prendo il reddito di cittadinanza, voglio rendermi utile": cittadino ripulisce piazza

  • Scooterone finisce dentro un canale di scolo: muore trentenne a causa di un incidente

  • "Sequestro di persona e abuso d'ufficio", Legambiente Sicilia denuncia Salvini

  • Chef Rubio choc su Instagram: "Lampedusa? Bella, ma è anche l'isola della cocaina e mafia"

  • Ignoti strappano annuncio mortuario per il trigesimo di Andrea Camilleri

  • Statale 115, maxi tamponamento: tre persone rimangono ferite

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento