RaffadaliNotizie

Cinque Stelle primo partito a Raffadali, solo quinto il Partito Democratico, mai così in basso

Ancora più tangibile il risultato dei Cinque Stelle per quanto riguarda il listino e quindi il voto al presidente della regione. Il partito di Grillo ha convinto quasi un raffadalese su due visto che Cancelleri ha raccolto 2830 voti, pari al 45,56%. Dietro di lui Nello Musumeci con 2127 voti (34,25%) e ancora più staccato Fabrizio Micari con i suoi 1007 voti (16,21%) e poi Fava 233 voti (3,75%) e La Rosa con 14 voti.

I cinque candidati

Anche a Raffadali il ciclone Cinque Stelle ha travolto tutto e tutti. Il partito che fa capo al comico Beppe Grillo ha infatti ottenuto ben 1766 voti, pari a circa il 30% dei voti validi.

Quasi un raffadalese su tre ha dunque scelto di votare per il partito pentastellato e ciò sarà certamente motivo di meditazione per tutti gli altri partiti. Al secondo posto Rete Democratica con 858 voti, pari al 14,36%, solo al terzo si piazza Forza Italia con 722 voti (12,08%) seguita da Popolari e autonomisti con 712 voti (11,91%). Ancora più indietro il partito democratico, che un tempo raccoglieva più di quattromila voti, che si piazza al quinto posto con 649 voti pari al 10,86%.

Ancora più tangibile il risultato dei Cinque Stelle per quanto riguarda il listino e quindi il voto al presidente della regione. Il partito di Grillo ha convinto quasi un raffadalese su due visto che Cancelleri ha raccolto 2830 voti, pari al 45,56%. Dietro di lui Nello Musumeci con 2127 voti (34,25%) e ancora più staccato Fabrizio Micari con i suoi 1007 voti (16,21%) e poi Fava 233 voti (3,75%) e La Rosa con 14 voti.

Anche a livello preferenze i cinque stelle strappano la leadership a Forza Italia visto che Giovanni Di Caro ha ottenuto 645 preferenze contro le 601 di Riccardo Gallo. Staccato, al terzo posto c’è Roberto Di Mauro (379) seguito da Enzo Fontana (360), Francesco Coppa (332), Giovanni Panepinto (274), Gaetano Cani (232), Michele Catanzaro (201), Salvatore Iacolino (197) e Fabrizio La Gaipa (163).

Questi i freddi numeri usciti dal responso delle urne che saranno oggetto di valutazione e approfondimento da parte di tutti i partiti e relativi candidati. Numeri da leggere, rileggere e interpretare al pari di un altro dato altrettanto rilevante e cioè quello del numero dei votanti che sono stati 6348 e cioè il 45,9% degli aventi diritto.

Quindi più di un raffadalese su due ha preferito non scegliere e non decidere. Una disaffezione verso le istituzioni da accostare al voto per il partito di Grillo che deve far riflettere (e tanto) i partiti tradizionali.    

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • "Il direttore mi convocava e mi chiedeva se mio marito era sessualmente all'altezza", racconto choc in aula

  • Incidente sulla statale Agrigento-Raffadali: due feriti in ospedale

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

  • "Testate all'ex fidanzata per farla abortire", ventunenne rinviato a giudizio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento