RaffadaliNotizie

Raffadali, celebrato il funerale di Giuseppe Curaba

"È una tragedia - ha detto durante l'omelia, il pastore Gaetano Montante - che ha colpito tutta la nostra comunità cittadina, sin da subito ho cercato di immedesimarmi in Paolo e Laura, i genitori, ma mi è risultato veramente difficile"

Il funerale

Venti giorni di speranze, di ansie, di sofferenze, soprattutto di preghiere, ma forse soltanto venti giorni di illusioni e disinganni, giusto il tempo per i suoi familiari di stringersi ancora a lui per qualche istante e provare a ingurgitare il boccone amaro del sapore della sua assenza.

Alla fine, purtroppo, Giuseppe Curaba non ce l’ha fatta e oggi pomeriggio si è celebrato il funerale nella chiesa evangelica di Raffadali che, pur molto capiente, a stento è riuscita ad accogliere tutti gli amici e parenti della famiglia Curaba che si sono stretti ad essa in questa tragica circostanza.

“È una tragedia - ha detto durante l’omelia, il pastore Gaetano Montante - che ha colpito tutta la nostra comunità cittadina. Sin da subito ho cercato di immedesimarmi in Paolo e Laura, i genitori di Giuseppe, ma mi è risultato veramente difficile.  In questi giorni abbiamo pregato tutti e abbiamo chiesto a Dio un miracolo, perché siamo cristiani e crediamo nei miracoli. Ora preghiamo per la sua anima perché come cristiani sappiamo che è più importante pregare per la salvezza della nostra anima.  Sono stato in contatto – ha proseguito Montante – col papà di Giuseppe e nell’ultimo suo messaggio Paolo mi ha scritto: “Giuseppe è ritornato dal Padre”.

Non mi ha scritto: è morto, prepara il funerale. La sua frase per nulla banale può rappresentare la sua salvezza e quella dei suoi familiari.  Noi tutti abbiamo una speranza, dobbiamo credere tutti nella resurrezione e che un giorno potremo riabbracciarci tutti quanti al cospetto del Signore. Mi rivolgo a voi familiari di Giuseppe – ha concluso il pastore - aggrappatevi a questa speranza; pregheremo il Signore affinché ve ne facciate una ragione e possiate sopportare con fede questo dolore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Incidente fra auto e moto, 3 feriti: uno è grave e l'altro era senza patente

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento