RaffadaliNotizie

Raffadali, Primo Maggio in tono minore

Le imminenti elezioni comunali potevano far pensare a un corteo pieno di tensioni, ma i tre candidati in lizza: Cuffaro, Giglione e Virone hanno sfilato in armonia, circondati dai loro rispettivi sostenitori.

Palco

È stato un Primo Maggio secondo tradizione, ma decisamente in tono minore rispetto agli altri anni, quello appena celebrato a Raffadali.

L’assenza nel corteo dei sindacati, con i loro militanti e le loro bandiere, si è fatta sentire parecchio.

Quasi tutti, infatti, hanno preferito la manifestazione nazionale di Pozzallo, anziché il tradizionale appuntamento raffadalese.

Qualcuno aveva addirittura pensato, senza alcun rispetto per la tradizione, ma soprattutto per i raffadalesi, di annullare l’edizione del 2015.

La caparbietà di alcuni dirigenti locali ha salvato la tradizione riuscendo, alla fine, ad organizzare una festa più che dignitosa.

Le imminenti elezioni comunali potevano far pensare a un corteo pieno di tensioni, ma i tre candidati in lizza: Cuffaro, Giglione e Virone hanno sfilato in armonia, circondati dai loro rispettivi sostenitori.

La mattinata è stata dedicata completamente alle esibizioni ludiche in piazza Progresso a cura della Capit.

Nel pomeriggio, il già menzionato corteo, con la partecipazione della banda musicale, ha preceduto la tradizionale sfilata dei carri infiorati, anche questa in tono minore, ispirati al mondo del lavoro.

Al termine del corteo, vista l’assenza dei leader sindacali c’è stato solo il saluto del Commissario Straordinario del comune, Lucio Guarino e del segretario locale della Cgil Giovanni Mangione.

In serata, chiusura della festa con il concerto di Sandro Giacobbe, il cantautore genovese che ha dimostrato sul palco di essere sempre un ottimo artista e di continuare ad avere tuttora, quando ha già festeggiato i quarant’anni di carriera, un pubblico di appassionati che lo segue sempre con molto affetto.

Non sarà stata certo un’edizione memorabile del Primo Maggio raffadalese, ma ci si può consolare dicendo che la prossima volta si potrà fare certamente di meglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Temporali e venti da tempesta, per la Protezione civile è allerta "arancione": scuole chiuse

  • "Allerte meteo non siano scusa per chiudere le scuole", ecco la stoccata della Protezione civile

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento