RaffadaliNotizie

Rapina da 50 mila euro alla banca Sant'Angelo, tre arresti

La fulminea reazione dei carabinieri, che hanno setacciato l'intero territorio ed acquisito i filmati di tutte le telecamere presenti a Raffadali, ha permesso d'arrivare in tempo record ad una risposta

Una pattuglia dei carabinieri

La fulminea reazione dello Stato - rappresentato dai carabinieri - ha prodotto il risultato sperato. I tre rapinatori che, nel tardo pomeriggio di ieri, hanno messo a segno la rapina alla banca popolare Sant'Angelo, di via Porta Agrigento, a Raffadali sono stati bloccati e arrestati. 

Rapinata la banca Sant'Angelo: in due portano via 50 mila euro

Le serrate indagini - che hanno fatto scendere in campo anche i carabineri della sezione Investigazioni scientifiche, che hanno comportato l'acquisizione di tutti i filmati delle telecamere di video sorveglianza piazzate su Raffadali e che hanno consentito il rastrellamento del territorio con decine e decine di posti di blocco - hanno permesso, praticamente in tempo record, di arrestare sia i due malviventi che sono entrati in azione nell'agenzia dell'istituto di credito che un terzo uomo. 

Due, infatti, gli uomini - parzialmente travisati e apparentemente non armati - che hanno messo a segno il colpo, facendosi consegnare tutti i soldi in cassa: circa 50 mila euro. Fin dalla prima serata di ieri, i carabinieri del comando provinciale di Agrigento (che comprende naturalmente anche la stazione dell'Arma di Raffadali) ipotizzavano la presenza di un complice, di qualcuno che avesse fatto da "palo" in attesa che i due "compari" portassero a termine la razzia. 

I dettagli sui tre arresti verranno resi noti nelle prossime ore. Al comando provinciale dei carabinieri è stata convocata, infatti, una conferenza stampa in merito. Al momento, la certezza - che deve infondere fiducia e sicurezza - è che lo Stato (i carabinieri ndr.) ha vinto la battaglia combattuta, a Raffadali, contro la microcriminalità. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Intascava i soldi delle carte di identità elettroniche", arrestato impiegato comunale

  • Vede l'auto in fiamme, si precipita in strada e viene accoltellato: un arresto

  • Coltello alla mano si scaglia contro la moglie e la colpisce alla tempia: 58enne arrestato per tentato omicidio

  • Non ha soldi nemmeno per i vestiti e la biancheria, reclusa chiede aiuto ai "Volontari di Strada"

  • L'incidente di Canicattì, le ferite erano così gravi da uccidere la 35enne?

  • Anziano si fa masturbare in strada: nuovo caso di atti osceni in luogo pubblico

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento