RaffadaliNotizie

Scacchi, il “raffadalese” Fabiano Caruana potrebbe diventare campione del mondo

Se Fabiano Caruana dovesse conquistare il titolo mondiale, il sindaco Cuffaro ha già predisposto che per il giovane italo-americano ci sarà un riconoscimento ufficiale da parte del comune di Raffadali che potrebbe essere anche la cittadinanza onoraria

Fabiano Caruana

L’italo-americano Fabiano Caruana grazie appunto alla doppia nazionalità, potrebbe diventare il primo italiano campione del mondo di scacchi.

Fabiano Caruana in realtà è nato negli Stati Uniti, a Miami, il 30 luglio del 1992, ma con i bisnonni paterni: Luigi Caruana, Rosa Cardella, Giovanni Giglione, tutti di Raffadali e Gaetana Sarrica di Palermo.

Fra 7 mesi conosceremo il nome del nuovo campione del mondo di scacchi, ma la notizia è che potrebbe essere un italiano con sangue raffadalese.

Fabiano ha vinto il cosiddetto “torneo degli sfidanti”, disputatosi a Berlino alla fine di marzo e questo gli consentirà di essere lo sfidante ufficiale del campione del mondo in carica: il norvegese Magnus Carlsen. Il match andrà in scena dal 9 al 28 novembre a Londra, sulla distanza delle 12 partite.

È giusto dire che Caruana gareggerà con i colori degli Stati Uniti, quindi ufficialmente non si tratterebbe di un successo italiano. Sostanzialmente invece sì, poiché Fabiano non solo ha sangue italianissimo, di Raffadali appunto, ma ha anche gareggiato per l’Italia fino al 2015.

Nato nel 1992, Fabiano si avvicinò agli scacchi a circa 5 anni compiuti. La famiglia si era trasferita da poco da Miami a Park Slope, quartiere di New York in cui visse da giovane il leggendario Bobby Fischer. Fabiano scoprì il suo precoce talento grazie a un programma scolastico. Quindi iniziò il suo percorso negli scacchi, affidandosi alle cure di Bruce Pandolfini.

Nel 2005 Fabiano decise di trasferirsi in Europa e scelse di rappresentare la nazionale italiana. Caruana diventò il più giovane (nel 2007 a 15 anni) Grande Maestro nella storia del nostro paese, e il terzo azzurro a riuscirci. Fabiano Caruana iniziò a mietere successi in campo nazionale e internazionale.

Quattro volte campione italiano assoluto nell’individuale, tre a squadre, nel 2016 decide di tornare alla federazione USA, che attualmente rappresenta. Arrivano anche un oro e un bronzo alle Olimpiadi degli scacchi, fino ad approdare al “torneo dei candidati” da netto favorito, sempre nel 2016.

Caruana viene però battuto in finale dal russo Sergej Karjakin, che poi perde agli spareggi il campionato del mondo con il temibile norvegese Magnus Carlsen.

Due anni dopo, Fabiano Caruana si prende la prima rivincita, stavolta dominando il torneo dei candidati per diventare lui lo sfidante ufficiale di Magnus Carlsen. Nessun italiano ci era mai riuscito, e pazienza se la bandiera sotto al suo nome sarà quella a stelle e strisce.

Il ragazzo va celebrato ugualmente, e a novembre tutti gli italiani e soprattutto i raffadalesi faremo tutti il tifo per lui.

Il sindaco di Raffadali Silvio Cuffaro ha già fatto sapere che cercherà di contattare la famiglia di Fabiano e seguirà, seppur da lontano, l’appassionante sfida di novembre a Londra.

Se Fabiano Caruana dovesse conquistare il titolo mondiale, Cuffaro ha già predisposto che per il giovane italo-americano ci sarà un riconoscimento ufficiale da parte del comune di Raffadali che potrebbe essere anche la cittadinanza onoraria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tromba d'aria a Licata: tetti scoperchiati e case danneggiate

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Carreggiate invase dal fango e torrenti in piena: ecco quali strade sono state chiuse

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • La tempesta tiene in ostaggio la provincia, è allerta "arancione": ecco dove resteranno chiuse le scuole

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento