RaffadaliNotizie

Servizio idrico, monta la protesta contro i contatori

I cittadini chiedono la sospensione di questo sistema di misurazione e l'applicazione del forfettario

Un momento della riunione del comitato

Raffadali, monta la protesta contro la gestione del servizio idrico. Dopo il Consiglio comunale aperto delle scorse settimane, al termine del quale si è ribadita la volontà del Comune di puntare sulla società consortile speciale, a fare sentire la propria “voce” sono stati i cittadini componenti del Comitato spontaneo per l’acqua pubblica che hanno raccolto circa 150 adesioni da parte di altrettanti raffadalesi che oggi contestano soprattutto il sistema di pagamento dell’acqua con il contatore, a fronte di una porzione significativa di popolazione che ancora paga con il sistema forfettario.

Raffadali, esplode la protesta contro i contatori idrici

Una questione rispetto alla quale lo stesso Comitato aveva sollecitato mesi fa la Prefettura senza aver mai ricevuto risposte né da parte dell’Ufficio territoriale del Governo né dai commissari e che ha fatto registrare anche forme di protesta particolari. I cittadini, infatti, hanno iniziato a pagare con il sistema forfettario (compilando autonomamente i bollettini intestati alla Girgenti Acque da 35 euro) pur avendo già installato il contatore.

Un modo, dicono scherzosamente, per "contribuire alle spese del servizio idrico", ma che è appunto una forma vera e propria di contestazione contro i disservizi patiti, dicono, e un sistema di pagamento "iniquo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Va a dare da mangiare agli animali e raccogliere verdura: non torna più a casa, 53enne ritrovato morto

  • Temporali, vento e grandine: strade chiuse, crolli, alberi caduti ... ma Licata è in ginocchio

  • La mareggiata fa danni, annientato e distrutto uno dei principali chioschi delle Dune

  • Transenna della Ztl sull'auto comprata 2 giorni prima: 40enne su tutte le furie

  • Non si ferma all'Alt e fugge lungo la 115, bloccato 17enne: multe per 10 mila euro

  • "Disastro ambientale in via miniera Ciavolotta", imprenditori di mezza provincia l'avevano trasformata in discarica: 44 indagati

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento