RaffadaliNotizie

Posta sotto sequestro la discarica abusiva in contrada Monte Mele, sulla Raffadali Siculiana

Già lo scorso 12 gennaio, alcuni automobilisti avevano segnalato la presenza di rifiuti di ogni genere tra i quali, anche alcuni classificabili come pericolosi, come per esempio alcune lastre di amianto

discarica abusiva

Dopo la denuncia presentata dal presidente del Nucleo Sicurezza Vigilanza, Salvatore Gueli, il Nucleo Ambientale della Polizia Provinciale di Agrigento, ha posto sotto sequestro l’area in contrada Monte Mele, lungo la strada provinciale n° 17 Raffadali Siculiana, usata impropriamente come discarica.

Già lo scorso 12 gennaio, alcuni automobilisti avevano segnalato la presenza di rifiuti di ogni genere tra i quali, anche alcuni classificabili come pericolosi, come per esempio alcune lastre di amianto.

Gueli aveva immediatamente provveduto a inoltrare formale denuncia alla Polizia Provinciale e all’Arpa di Agrigento. Sono stati effettuati dei sopralluoghi e la Polizia Provinciale ha emanato il sequestro giudiziario di tutta l’area che presto dovrebbe essere bonificata.

Quello delle discariche abusive, purtroppo, è un fenomeno che tarda a scomparire, frutto principalmente dell’ignoranza e dell’inciviltà di tante persone che anziché smaltire i propri rifiuti secondo le norme e le tante possibilità loro concesse, pensano di essere più furbi degli altri, avvelenando però l’ambiente in cui vivono.      

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il "giallo" di Canicattì: sentiti familiari e amici del 28enne morto, ritrovato il furgone

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • Non c'è pace per i contribuenti morosi: in arrivo altri 24 mila avvisi di pagamento

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Forti raffiche di vento e temporali, la Protezione civile dirama allerta "gialla"

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento