RaffadaliNotizie

Giornata contro la violenza sulle donne: un manifesto sensibilizzerà i cittadini

"Un piccolo gesto, il nostro – spiega l’assessore Vinti – che però può contribuire a far prendere coscienza a tutte quelle donne che ancora oggi continuano a subire"

Raffadali, in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne (25 novembre) il sindaco di Raffadali Silvio Cuffaro, l’assessore Giovanna Vinti e tutta l’amministrazione hanno voluto ricordare questa importante data con un manifesto affisso sui muri di tutta la città.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo voluto ricordare la ricorrenza – ha detto l’assessore Vinti – in memoria delle tante o forse troppe, vittime e per ribadire come la violenza maschile sulle donne assuma molteplici forme e modalità, sebbene la violenza fisica sia la più facile da riconoscere. Un piccolo gesto, il nostro – spiega l’assessore Vinti – che però può contribuire a far prendere coscienza a tutte quelle donne che ancora oggi, spesso nel silenzio delle mura domestiche, continuano quotidianamente a subire violenze e quasi sempre non hanno il coraggio di denunciare prepotenze, maltrattamenti e soprusi. Molti pensano – afferma l’assessore – che sia un problema che non ci riguardi da vicino, la realtà purtroppo è ben diversa e la violenza tra le mura domestiche è molto più vicina a noi e molto più diffusa di quanto si possa pensare. Si tratta di violenza fisica, ma anche sessuale e psicologica anche all’interno di coppie apparentemente normali. L’invito che rivolgo a tutte le donne è naturalmente quello di denunciare i loro persecutori e porre fine alle loro tribolazioni. Questa giornata – ha concluso Giovanna Vinti - vuole essere un momento di riflessione, di presa di coscienza, ma soprattutto di speranza che la situazione possa progredire in meglio e cioè che ci sia una regressione della violenza quotidianamente perpetrata contro tutte le donne del pianeta”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nave "madre" abbandona barca a pochi metri dall'arenile: è maxi sbarco a Palma

  • Paga una piega ai capelli 150 euro, la parrucchiera: "Non ha voluto resto, mi sono commossa"

  • Amazon a braccia aperte, l'agrigentina Valeria Castronovo: "Ho cambiato vita a 32 anni"

  • Muore al "San Giovanni di Dio", espianto degli organi su una 29enne

  • Trovano un portafogli e lo portano alla polizia municipale: hanno appena 13 anni i piccoli già grandi

  • È morto John Peter Sloan, l'insegnante d'inglese più simpatico e famoso d'Italia

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento