RaffadaliNotizie

Accorpamento delle scuole primarie, Joppolo Giancaxio dice "no"

L'amministrazione comunale, il Consiglio comunale e i genitori protestano per l'ipotesi di creazione di interclassi composte da bambini dei due centri

(foto ARCHIVIO)

Accorpamento tra Joppolo Giancaxio e Raffadali della scuola primaria, scoppia la protesta.

Il sindaco Angelo Portella, un comitato dei genitori e l'intero consiglio comunale, infatti, si dicono preoccupati per gli esiti del decreto assessoriale della pubblica istruzione del 25 gennao scorso che ha approvato il nuovo piano di dimensionamento e razionalizzazione provinciale della rete scolastica, unendo dal prossimo disponendo che i plessi scolastici di Joppolo Giancaxio siano attribuiti alla gestione dell'istituto comprensivo “G. Galilei” di Raffadali.

"Tale Istituto comprensivo - denunciano - non ha classi di scuola elementare presso la sede centrale mentre a Joppolo Giancaxio comprende tutti cicli della scuola dell’obbligo. Questa nuova situazione rispetto al passato causa alcune problematiche che fanno emergere non poche preoccupazioni tra i genitori e la popolazione tutta".

Sul tema si è anche riunito il consiglio comunale in seduta aperta e straordinaria, durante il quale si è discusso approfonditamente della questione alla presenza anche di numerosi numerosi genitori "che hanno manifestato viva preoccupazione sulle sorti della buona scuola a Joppolo Giancaxio". Molti di questi  hanno espresso, al verificarsi dell'ipotesi di accorpamento, l'intenzione di chiedere il nulla osta per trasferire i propri figli dalla scuola elementare di Joppolo Giancaxio in altri istituti "dove potranno farli frequentare normalmente senza stare dentro ad alcuna pluriclasse".

"L’eventuale attivazione di pluriclassi - segnalano dall'Amministrazione comunale - determinerebbe lo svuotamento delle scuole elementari di Joppolo Giancaxio ed il disperdersi degli alunni in altri plessi scolastici di Agrigento o di Raffadali, causando in tal modo la disgregazione tra i ragazzi appartenenti alla comunità joppolese. Sarebbe un disastro per Joppolo Giancaxio".

Per questo motivo, si chiede alle autorità scolastiche una deroga che permetta il mantenimento delle classi nelle scuole esistenti nei piccoli centri senza far ricorso alle pluriclassi che determinerebbero la fuga verso i centri maggiori e la conseguente chiusura delle scuole. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autovelox alla rotonda degli scrittori: raffica di multe, il telelaser incastra invece i più audaci

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • Beve detersivo e finisce in ospedale: trasferito a Catania, 73enne lotta fra la vita e la morte

  • Trovati i "pizzini" e il "libro mastro": i due fratelli applicavano tassi usurai che arrivavano al 120%

  • Maxi truffa all'Inail, sequestro da 130mila euro nei confronto di un oleificio

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento