RaffadaliNotizie

Silvio Cuffaro: “Molto presto aprirà ad Agrigento un impianto per lo smaltimento dei rifiuti

“Proprio ieri è stato effettuato questo sopralluogo, presso un capannone sito nella zona industriale IRSAP di Agrigento, per l'avvio di una campagna di Trattamento Meccanico Biologico dei rifiuti urbani indifferenziati, nonché dell'organico, a mezzo impianti mobili"

Silvio Cuffaro

Ad annunciare la notizia che potrebbe risolvere gran parte dei problemi dei rifiuti dei comuni della SRR ATO 4, è stato il sindaco di Raffadali Silvio Cuffaro che si è detto molto soddisfatto del lavoro svolto in questi ultimi giorni.

Già la scorsa settimana, in un vertice tenutosi a Palermo, al quale oltre al sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro e a quello di Aragona, Giuseppe Pendolino, erano presenti i dirigenti dell’Arpa, il Commissario del Libero Consorzio di Agrigento, Di Pisa, il Prefetto Caputo, il presidente della Srr Enrico Vella e il Direttore Generale ed Energy Manager del dipartimento rifiuti, Salvo Cocina, si era programmato un sopralluogo ad Agrigento per verificare la fattibilità di un progetto al riguardo.

“Proprio ieri – riferisce il sindaco di Raffadali, Silvio Cuffaro - è stato effettuato questo sopralluogo, presso un capannone sito nella zona industriale IRSAP di Agrigento, per l'avvio di una campagna di Trattamento Meccanico Biologico dei rifiuti urbani indifferenziati, nonché dell'organico, a mezzo impianti mobili.

Al sopralluogo, oltre alla SRR e alla ditta che ha proposto la campagna, sono stati presenti i dirigenti dell'ASP, dell'ARPA e del Libero Consorzio di Agrigento. Entro la prima settimana di agosto – continua Cuffaro - dovrebbe essere possibile conferire i rifiuti provenienti dai Comuni della SRR ATO 4, superando, nel breve/medio periodo, tutte le emergenze verificatesi, compreso un notevole abbattimento dei costi oggi sostenuti, quantificato in circa 100 € a tonnellata.

Se devo essere sincero – confessa Cuffaro – temevo che la mia trasferta a Palermo della scorsa settimana risultasse infruttuosa e invece devo ricredermi e per questo successo devo ringraziare tutti i presenti e in particolare il presidente della SRR Enrico Vella e il direttore Claudio Guarneri..Sono molto contento di aver risolto questo problema per i miei concittadini e anche di aver fatto risparmiare i cittadini degli altri comuni che potranno conferire nell’impianto della zona industriale di Agrigento.

Sono abituato al mio lavoro – conclude Cuffaro – e tutto ciò non mi pesa moltissimo anche se è molto stancante. In questi giorni, tra l’altro, ho avuto degli incontri con i dirigenti di Girgenti Acque e a Palermo per parlare di disabili psichici, su entrambi i fronti sto lavorando e sono molto ottimista, nei prossimi giorni vi terrò informati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato muore dopo 2 giorni dalla nascita, Procura apre un'inchiesta

  • Le rubano i documenti e non riesce a partire, l’appello di una madre: "Mia figlia è bloccata a Valencia"

  • L'asfalto cede ed il camion sprofonda, paura al Villaggio Mosè: intervengono i vigili del fuoco

  • "Aggredita e derubata da tre minori", 50enne lotta tra la vita e la morte

  • "Sporcaccione, non si buttano qui i rifiuti": scoppia la lite fra due uomini e accorre la polizia

  • Trova portafogli e lo porta in Questura, 70enne non sapeva d'averlo perso: rintracciato

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento