RaffadaliNotizie

"Disparità di trattamento tra utenti forfettari e a contatore", presentato esposto

A firmarlo un cittadino raffadalese che aveva già raccolto le firme nei mesi scorsi per chiedere la sospensione del pagamento puntuale nelle more del completamento delle istallazioni

(foto ARCHIVIO)

Disparità di trattamento tra utenze a contatore e forfettarie, presentato un esposto alla Procura della Repubblica. A chiedere alla magistratura di voler valutare quanto sta accadendo in diversi centri della provincia è stato un cittadino di Raffadali, che si era già fatto promotore nei mesi scorsi di una raccolta firme con il medesimo scopo, cioè quello di stigmatizzare una situazione a proprio dire intollerabile: la coesistenza di due tipologie di gestione della risorsa idrica.

E se la Girgenti acque procede avanti adagio sull'installazione dei nuovi contatori, cosa sta facendo l’Ati?

In realtà, poco. Il direttivo dell’assemblea, nei mesi scorsi, aveva scritto al gestore, chiedendo uno stop del pagamento a contatore nei comuni in cui la “normalizzazione” era ancora in corso, in modo da far partire la nuova tariffa in modo di fatto corale ed evitare queste differenze da utente ad utente. In quel contesto l’Ati ipotizzava l’applicazione di un’unica tariffa forfettaria calcolata sulla media provinciale. Ed è a questo punto della vicenda che tutto si blocca, con la Girgenti Acque che ha chiesto all’Assemblea di chiarire come si calcolasse questa tariffa e in base a quale norma ciò fosse possibile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un silenzio che oggi perdura, dicono dal gestore, e che blocca di fatto ogni ragionamento, almeno fin quando non saranno installati migliaia di contatori. Cosa che, con i ritmi attuali e anche senza prendere in considerazione problemi di sorta dovuti a proteste o altro, potrebbe avvenire tra anni. La stessa prospettiva temporale, effettivamente, che potrebbe richiedere l’avvio della nuova forma di gestione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il crack del gruppo Pelonero, Patronaggio: "Così la famiglia ha fatto sparire milioni di euro da un’azienda all’altra"

  • Operazione "Malebranche", colpito il gruppo Pelonero: 13 misure cautelari

  • Primo caso di Covid a San Giovanni Gemini: è uno studente che è stato in Lombardia

  • "Società aperte con capitale irrisorio, impennata con volume di affari milionario e tracollo pilotato": ecco il sistema "Pelonero"

  • Valle dei Templi gratis per tutti, gli arancini di Camilleri ed il Jazz: ecco il week end

  • Scontro fra due vetture alle porte di Canicattì, muore 64enne: automobilista arrestato per omicidio stradale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
AgrigentoNotizie è in caricamento