RaffadaliNotizie

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Primo caso di Covid-19 a Raffadali, il sindaco Cuffaro: "Basta fare i cretini, restate a casa"

La persona infetta è da 10 giorni in autoisolamento. Il primo cittadino su tutte le furie: "Oggi c'era una fila enorme dietro il distributore automatico di sigarette. Ma state scherzando?"

 

"Sapevo che avendo molti lavoratori pendolari sarebbe stato difficile contrastare questo virus. Pomeriggio, l'Asp mi ha notificato un provvedimento. Il concittadino sta relativamente bene, ha la febbricola, tosse e spesso ricorre all'ausilio respiratorio. Si tratta di una persona che da 10 giorni è in autoisolamento, non ha avuto incontri nell'ultimo periodo. Però ci sono altri tamponi che verranno fatti". Lo ha detto, con un video messaggio, il sindaco di Raffadali: Silvio Cuffaro.

E' morto anche il 77enne ricoverato a Caltagirone: salgono a 4 le persone positive al Covid-19 che non ce l'hanno fatta 

"E' come una 'catena di Sant'Antonio': incontrate persone asintomatiche che però hanno il virus. Mon è piu tempo di scherzare. Non si può andare a fare la spesa tutti i giorni, oggi c'era una fila enorme dietro il distributore automatico di sigarette. Ma state scherzando? - ha detto, su tutte le furie, il sindaco Cuffaro - . Uscire significa andare incontro alla morte, dovete finirla di fare i cretini, siete solo degli imbecilli se vi comportate in questo modo. Non è più tempo di scherzare. Non sappiamo chi ce l'ha. Ho paura di tornare a casa, andrò a dormire in campagna per cercare di salvaguardare mia moglie e i miei figli. Ieri ho distribuito oltre 1.500 mascherine ai nostri concittadini che vanno fuori per lavoro. Non sappiamo per ragioni di lavoro chi incontrano, cosa fanno, dove vanno - ha aggiunto Cuffaro - Come possiamo contrastarlo? Solo rimanendo a casa, non c'è un altro modo! Se restiamo chiusi nelle nostre case potremo sconfiggerlo, altrimenti è una guerra persa in partenza". 

Coronavirus: morto il pensionato ricoverato a Sciacca, salgono a 3 gli agrigentini che hanno perso la vita

     

Potrebbe Interessarti

Torna su
AgrigentoNotizie è in caricamento